fbpx

La Cantina di Monticello

il Longhino

~ Ramandolo D.O.C.G. 2017 ~

Colore: Giallo dorato intenso
Profumo: Al naso è fresco, fruttato con sentori di spezie, frutta candita e vaniglia
Sapore: In bocca è tipico, dolce ma non stucchevole e soprattutto fresco e minerale, intenso
Nome: Il Longhino Ramandolo 2017
Tipologia: Bianco passito vendemmia tardiva dolce
Classificazione: D.O.C.G. Ramandolo
Anno: 2017
Formato bottiglia: 75 cl.
Nazione: Italia
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Vitigni: 100% Verduzzo Friulano
Ubicazione: Nimis (UD)
Vendemmia: Manuale, a fine Ottobre
Vinificazione: Dopo un appassimento naturale in fruttaia, che ne esalta la personalità, fermenta in vasche di acciaio a temperatura controllata
Gradazione alcolica: 13,00% Vol.
Temperatura di servizio: 10/12° C.
Abbinamento gastronomico: Vino da dessert e da fuori pasto, ottimo con la pasticceria secca
Altro: Prende il suo nome dalla “Vigna Alta” dell’azienda, che dalla chiesetta di Ramandolo scende verso valle a strette terrazze esposte a mezzogiorno. Il Longhino è la “primizia” del Ramandolo, vino giovane ed amabile

il Longhino
Categoria:

Questo Vino bianco passito a Denominazione d’Origine Controllata e Garantita è una produzione di qualità elevata dell’agro di Ramandino, una piccola località che gode di un microclima particolare, caratterizzato da brezze leggere giornaliere e dalle influenze esercitate dal Monte Bernadia, che regalano uve sane e asciutte.
vitigni, che sorgono tra i 200 e i 400 metri sul livello del mare, sono coltivati in terrazze su un suolo composto da marne e da arenarie e sono allevati secondo il sistema Guyot.
Il Longhino Ramandolo 2017 della Cantina Dario Coos è un passito che nasce da un uvaggio 100% Verduzzo Friulano e si contraddistingue perché è il frutto di uve appassite in modo naturale. Grazie al microclima particolarmente favorevole, l’appassimento regala uve disidratate di alto livello qualitativo.
La raccolta delle uve viene eseguita solo ed esclusivamente a mano. Dopo la vendemmia che si svolge alla fine del mese di ottobre, le bacche vengono messe ad appassire in fruttaia. Successivamente le uve appassite subiscono una pressatura soffice, quindi seguono un breve processo di macerazione ad alzata di cappello, dopodiché la fermentazione si svolge dentro vasche di acciaio inox a temperatura controllata, dopo la fermentazione segue l’affinamento in legno della durata minima di un anno, trascorso il tempo indicato il vino viene imbottigliato e immesso nel mercato. Il risultato è un prodotto enologico eccezionale e dalla forte personalità, molto apprezzato dalla critica enologica, questo vino aromatico ed equilibrato, ha portato a casa diversi riconoscimenti.

Tasto destro disabilitato!!!